Sequestrato un chiosco bar a Cala Materdomini, occupava abusivamente l’area demaniale

BRINDISI – Era posizionato su una area demaniale marittima senza alcuna autorizzazione, sequestrato un chiosco bar a Cala Materdomini. Questa mattina nel corso di un’attività congiunta posta in essere presso Cala Materdomini sul litorale nord di Brindisi, i militari della Sezione Polizia Marittima della Capitaneria di Porto, il personale della Polizia Locale di Brindisi, con il supporto dei militari della Compagnia Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Brindisi, hanno sottoposto a sequestro un chiosco bar realizzato sul demanio marittimo in assenza di titoli autorizzativi.

Dalle verifiche effettuate sulla regolarità della struttura è stato appurato che la stessa era stata realizzata abusivamente, priva quindi di titolo concessorio, su un’area demaniale marittima di circa 70 metri quadri il località Cala Materdomini.  L’intera struttura, composta da un chiosco in legno utilizzato per la somministrazione di alimenti e bevande, da un gazebo in metallo con copertura in tela e da una pedana in legno, è stata posta sotto sequestro ed il responsabile dell’abuso deferito alla competente autorità giudiziaria. Ancora una volta, la piena sinergia tra le varie Amministrazioni è stata fondamentale per un’efficacia attività di contrasto all’illegalità e l’abusivismo demaniale.
L’operazione in questione costituisce l’ultima in ordine di tempo, di numerosi controlli svolti di recente finalizzati non solo alla tutela dell’ambiente costiero, ma anche a garantire la fruibilità del demanio marittimo da parte della cittadinanza.

Salone nautico di Puglia
Scuola Palumbo

3 Commenti

  1. lo sanno da 10 anni che è abusivo, ogni anno la municipale andava e lo sanzionava almeno tre quattro volte a stagione.
    il problema è : in dieci anni non ha mai chiesto di regolarizzarsi ?

    l’amministrazione pubblica potrebbe rilasciare sui parchi e sul demanio di competenza almeno 80 autorizzazioni perchè non lo fanno ?

  2. E se ne sono accorti dopo 10 anni che non aveva titoli autorizzativi? La domanda è…. capitaneria e polizia municipale non passano dalla conca da 10 anni

    • Esatto. Gli attuali comandanti,ufficiali,sottufficiali e semplici ausiliari di polizia municipale,polizia di stato,gdf,carabinieri da 10 anni nn passavano da li così come nn transitava da li l’ex sindaco, i vari dirigenti comunali etc etc etc.
      STRADA POCO TRAFFICATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*