“Sono la mamma di un infermiere assunto a Brindisi, cerco un alloggio per mio figlio”, una delle tante richieste

BRINDISI – “Scusatemi sono la mamma di un infermiere assunto all’ospedale di  Brindisi per il covid -19. Vorrei chiedervi gentilmente se avete un alloggio per mio figlio. Un alloggio non molto oneroso visto che mio figlio non percepisce uno stipendio da medico .grazie ps. una mamma in ansia”. Questo  è il commento postato da una donna sotto un articolo di BrindisiOggi.it. Abbiamo deciso di pubblicarlo come appello affinchè questa richiesta, molto diffusa in questo periodo, possa essere accolta da qualcuno. Sono tanti gli operatori sanitari che vengono da fuori e che sono alla ricerca di un alloggio a Brindisi, ma anche tanti che lavorando in un reparto Covid avrebbero bisogno di un luogo per dormire per evitare di tornare a casa e contagiare i propri cari. Un problema serio che non deve essere sottovalutato per impedire i contagi anche e soprattutto nella fase2.

BrindisiOggi

Scuola Palumbo

1 Commento

  1. Vorrei informare che il comune di Brindisi, in collaborazione con Federalberghi, ha individuato, da parecchi giorni, tre strutture da destinare a tutto il personale medico ed infermiere che intendesse alloggiarvi evitando quindi di tornare a casa al fine di evitare eventuali contagi. Il costo sarà a carico del comune.Eventuali interessati non devono fare altro che chiedere al comune o a Federalberghi quali sono le strutture individuate.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*