Tre giovani mesagnesi in visita ai campi di Auschwitz e Birkenau

Poseidone articolo

MESAGNE- Tre giovani mesagnesi in visita ai campi di Auschwitz e Birkenau. Mesagne ha partecipato all’evento per la partenza del “Treno della Memoria” che si è tenuto a Bari presso l’Istituto tecnico-economico “Lenoci”.

“Lo scorso mese di dicembre, il nostro Comune ha pubblicato un bando che consentirà anche a 3 giovani mesagnesi di vivere questa percorso dalla forte valenza educativa. Per analizzare in maniera costruttiva il presente che viviamo è necessario approfondire le tragiche vicende storiche del passato”, ha ricordato il presidente del Consiglio comunale, Omar Ture, presente all’assemblea insieme a Vincenzo Sicilia, consigliere comunale alle Politiche giovanili. Da anni l’associazione che dà il nome all’iniziativa – in collaborazione con amministrazioni regionali, istituzioni scolastiche, associazioni, università e amministrazioni comunali – organizza l’iniziativa che negli anni ha accompagnato circa 30.000 giovani in visita ai campi di Auschwitz e Birkenau attraverso un cammino di formazione e conoscenza sul tema della Shoah. “Dai promotori, il progetto è stato definito come un pellegrinaggio laico che promuove una nuova cittadinanza attiva. L’unica certezza che sentirei di esprimere è che i ragazzi che abbiamo salutato torneranno diversi da come sono partiti, come è stato per me quando da studente ho scelto di prendere parte a questa esperienza collettiva unica. Fra le testimonianze dei ragazzi è ricorrente l’espressione “dopo aver visitato Auschwitz nulla è più come prima”: posso confermare di aver avuto anch’io questa sensazione”, ha commentato Sicilia. Le tre ragazze che hanno intrapreso il viaggio della Memoria sono Azzurra Longo, Giulia Oliva e Lorenza Gagliardi.

BrindisiOggi

 

 

 

Non Solo Pane

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*