Uomo ridotto in fin di vita dopo lite, arrestato 41enne

L’arrestato, Giovanni Basile

OSTUNI – Violenta lite sabato sera sulla costa ostunese, un uomo ridotto in fin di vita: arrestato 41enne e sequestrata una pistola. In manette è finito Giovanni Basile 41enne nato in Germania ma residente ad Ostuni. Dopo le formalità di rito, l’uomo, è stato associato alla carcere di Brindisi e dovrà rispondere di tentato omicidio, lesioni gravissime e porto abusivo in luogo pubblico di arma da fuoco clandestina. La vittima, un 40enne di Ostuni, è ricoverato in gravi condizioni al Perrino di Brindisi.

I fatti sono accaduti lo scorso sabato a Villanova di Ostuni. Alcuni residenti hanno richiesto l’intervento della polizia poiché udivano forti urla provenire da un’abitazione. Quando i poliziotti sono giunti sul posto hanno notato Basile con gli indumenti sporchi di sangue e macchie ematiche sul pianerottolo e sulla porta dell’abitazione.

All’interno del cortile, gli agenti, hanno notato una persona riversa per terra ridotta in fin di vita. Sul posto è stata richiesta un’ambulanza del 118 e l’uomo è stato subito trasportato presso l’ospedale di Ostuni e successivamente, a causa delle gravi lesioni riportate, trasferita nel nosocomio Perrino di Brindisi. Al momento la vittima è ricoverata nel reparto di Neuro-Chirurgia, ma per fortuna non corre pericolo di vita. Ha riportato fratture nella zona cranica e facciale con una prognosi di 30 giorni.

L’arresto di Giovanni Basile – già noto alle forze dell’ordine e già sottoposto al regime dei domiciliari per altri reati – è stato eseguito in flagranza di reato dagli uomini del commissariato della Città Bianca. Le indagini sono coordinate dal pubblico ministero di turno presso la Procura brindisina, Giampiero Nascimbeni.

Mar.De.Mi.

Cinque per mille AIL
Scuola Palumbo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*